Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 15 ottobre 2013

Crepes ricotta e spinaci



E bé...dopo la ricetta base delle crepes salate una ricetta con le crepes salate!!!! 
B U O N I S S I M E!!!! Mettiamola così, 'è un pò di lavoro ma con la giusta organizzazione non è nemmeno così dura...io per esempio e per puro caso (causa cambio menù all'ultimo momento) avevo già preparato le crepes, quindi le ho messe nel frigorifero pronte per il giorno dopo e in effetti si sono conservate alla grande. Per quanto riguarda gli spinaci io compro sempre quelli da cuocere al microonde (non congelati) e devo dire che anche loro hanno una grande riuscita. Oltre a crepes e spinaci, ricotta, uova, parmigiano, sale e besciamella. Io per noi tre ne ho riempite 8 usando una busta di spinaci, 300 g di ricotta, 1 uovo e besciamella per mezzo litro di latte. Quindi preparate le crepes e cuocete gli spinaci. In una ciotola mettete spinaci, ricotta, uova, sale, parmigiano e mescolate. Riempite le crepes e arrotolate. Mettetele in una teglia imburrata, versate sopra la besciamella, formaggio grattuggiato e in forno a 180°C sino a che la besciamella non inizierà a dorarsi!

sabato 12 ottobre 2013

Biscotti al cocco



Una chicca...una vera chicca!!!! Facilissimi da fare possono provocare assuefazione! Questa super ricetta me l'ha passata Maria Rita, la sorella della mia amica Elena... Ingredienti 2 : un barattolo di latte condensato (peso 397g) 200 etti di cocco in polvere. Mettete tutto in una ciotola e mescolate con una forchetta, bagnatevi le mani e fate delle palline e mettetele su una teglia rivestita di carta da forno...180° per circa 15-20 minuti...quando vedete che iniziano a prendere colore sfornate..... stupendiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!

giovedì 10 ottobre 2013

Base per Crepes salate



FARE LE CREPES...MI PIACE!!!! C'è stato un periodo quando ero più piccola che mi era presa tanto male che i miei mi avevano regalato pure un marchingegno!!! Ora le ho riscoperte e devo dire che mi affascinano sempre...tanto che mentre le preparo me ne "inzucchero" sempre qualcuna e me la mangio così!!! Io ho una buona padella ma con un pò di tecnica verranno sicuramente buone...non so voi io le preferisco di gran lunga sottili...quelle robe spesse e gommose non mi vanno molto giu!!! Quetsa è la base che ho trovato in uno dei più importanti siti di ricette e devo dire che è perfetta: 250g di farina, 500ml di latte, 3 uova, 40g di burro, un pizzico di sale. Mettete in un recipiente farina e un pizzico di sale, aggiungete mescolando con una frusta, poco alla volta, il latte. In una ciotola sbattete le uova ed incorporatele al composto.Aggiungete il burro fuso e....buon divertimento!!!!

domenica 6 ottobre 2013

Crostata di crema e mele




Ecco una torta degna di una domenica pomeriggio a casa...semplice e golosa! Prima cosa preparate la  frolla (per problemi tecnici non riesco a linkarla...è la ricetta precedente!).  Secondo step la crema (io per questa dose ho usato 2 tuorli, 2 cucchiai di zucchero, due cucchiai di farina, vaniglia e 360 ml di latte). Prendete delle mele, sbucciatele e tagliatele a pezzetti sottili, io uso la mandolina, mettetele in un recipiente e aggiungete un cucchiaio di zucchero e del limone ( a piacere uvetta, miele, cannella, noci, mandorle....quello che più vi piace!). Preparate la base, bucate, versate la crema e le mele. Infornate a 180°C...a fine cottura io ho aggiunto della glassa!

mercoledì 2 ottobre 2013

Pasta frolla


Ho deciso di inserire le dosi di questa ricetta base dopo che mi sono sentita dire da marito e "minime" "mamma...mi fai una crostata?!?"...eh...queste si che sono soddisfazioni...ovviamente gusti diversi per palati differenti e direi a volte anche esigenti! Con l'avvento delle marmellate a casa Arena direi che la media è di una crostata ogni 3 giorni...in un mese ci siamo fatti fuori la scorta della marmellata per l'inverno...avevamo deciso di regalarle a natale viste le quantita ma direi che cambierò dono!!!! Queste dosi sono della mia mamma quindi direi che vi potete fidare alla grande. negli anni ne ho provate di diverse ma questa è ottima, addirittura nel periodo estivo, data la consistenza, ho sempre optato per quella congelata (non optate per quella a rotolo nel banco frigo perchè è un grande flop!) ma credo che non incapperò più in certi erroracci! Le dosi sono: 1 tuorlo ed un uovo intero, 1 etto e mezzo di burro, 1 etto e mezzo di zucchero (se la fate per una crostata e la marmellata è molto dolce anche 1 etto e 40 grammi), 300 grammi di farina e scorza di limone (io non la grattugio, faccio delle piccole listarelle). Mettete assieme tutti gli ingredienti, in genere io faccio ammorbidire leggermente il burro. Io uso l'impastatrice ma l'ultima botta la impasto a mano, se non avete un'impastatrice per esperienza vi consiglio di impastarla dentro ad un bel recipiente..poi fate voi! Una volta pronta fate una palla e  lasciate riposare in frigo. In genere io non ho bisogno di riaggiungere farina per spianarla... la stendo velocemente direttamente sulla carta da forno...se dovete lavorarla per piccole preparazioni in cui la velocità e pressochè impossibile vi consiglio piuttosto di farla raffreddare bene. Fatemi sapere!

sabato 28 settembre 2013

Insalata radicchio e mele




Eccoci qua! Direi che questa più che una ricetta vera e propria è una grande e gustosissima idea! Non so se qualcuno di voi conosca "Giorgione", noi ne siamo innamorati...basta guardarlo alla tele mentre cucina che lo stomaco comincia ad urlare!!! Rustico sì...ma con 4 bip così!!!!!!!!!! L' altra sera siamo incappati in questa insalatina e Diego non appena ha capito di avere gli ingredienti si è messo all'opera...apportando ovviamente qualche modifica! Abbiamo usato il radicchio del nostro orto, quindi direi che l'insalata adatta a questa ricetta è tendenzialmente amara...mele tagliate a dadini (noi abbiamo usato le golden quindi dolci ma asprigne nello stesso tempo), olio, sale, limone e tocco in più semi di zucca (senza guscio ovviamente)....fatto...direi super!

giovedì 26 settembre 2013

Salsicce e fagioli




Qua in provincia La Spezia (per chi legge da fuori ovviamente) tra il golfo e le Cinque Terre, c'è un paesino piccolo, un pò disperso, non c'è molto...ma di quelle salsicce...giusto... Pignone! Diego ha un buon aggancio (pure per le salsicce!!!!) e come capita spesso qualche sera fa ne ha portato a casa un bel sacchetto pieno...ovvio...salsiccia chiama fagioli!!!! Essendo stagione ho usato fagioli freschi, anzi, ne ho puliti 3 kg e me li sono congelati...vi consiglio di farlo che durante l'inverno sono spesso utili ed inoltre non bisogna lasciarli in bagno, se vi servono i borlotti ovviamente ma direi che a parte per certe preparazioni vanno alla grande! Quindi, salsicce, fagioli, pomodori pelati (in scatola!!!), concentrato di pomodoro (per fortuna x noi puro estratto siciliano),cipolla, salvia, rosmarino, alloro,aglio, olio, burro,  sale e pepe possibilmente in grani. Per prima cosa preparatevi due mazzetti legati con lo spago con le erbe. In una pentola mettete a bollire i fagioli con un mazzetto di erbe ed il pepe in grani, se freschi 15 minuti se secchi e ammollati secondo me anche un tre quarti d'ora (ma anche un'ora va'). Scolate i fagioli ma tenete da parte l'acqua di cottura, scartate solo il mazzetto. In un tegame mettete a rosolare nell'olio della cipolla tritata assieme all'altro mazzetto per 5 minuti, aggiungete una noce di burro e lasciate ancora cuocere per qualche minuto. Aggiungete le salsicce che avrete tagliato a pezzi, i fagioli e dopo qualche minuto i pelati, un cucchiaio di concentrato e l'acqua di cottura dei fagioli. Coprite e lasciate cuocere almeno per 45 minuti...assaggiate per capire...salate giusto 5 minuti prima della fine della cottura, vi consiglio, prima di mangiare, di lasciar riposare almeno una mezz'oretta. Io ho accompagnato i tutto con del riso basmati. Ah..l'ingrediente segreto...non l'ho detto prima perchè magari qualcuno potrebbe pensare che senza quello il risultato sarebbe differente ma è solo un tocco in più...un cucchiaino di crema di lardo nel soffritto....buon appetito!!!